Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti al loro uso

4j8aa85c
4j8aa85r
4j8aa85t
bar
cucinpr
foto
mist
quadriinperiali
sri

Chiesa del SS. Rosario

Chiesa del SS. CrocifissoLa chiesa del SS. Rosario, sita in via S. Margherita, sorge adiacente al convento dei Domenicani e si fa risalire al XVI secolo. Sin dalla fondazione dedicata a Santa Margherita Vergine e Martire; tutta la struttura con annesso il convento prendeva il nome di Abbazia di Santa Margherita. Con la soppressione dei conventi ad opera di Napoleone (1806), l’Abbazia è affidata ai Padri Cappuccini sino al 1866, anno della soppressione degli ordini religiosi. Divenne, così, proprietà del Comune e nel 1883 la chiesa fu ceduta all' Arciconfraternita del SS. Rosario. La facciata, impostata su un rettangolo, in continuità col prospetto della struttura abbaziale è espressione di sobrietà e linearità. Racchiusa ai lati da imponenti paraste angolari e sormontata da una cornice aggettante, presenta in posizione centrale il portale d’ingresso racchiuso da una cornice lineare sormontata da un timpano spezzato su cui poggia lo stemma dei Padri Domenicani e, nell’ordine superiore, un punto luce lobato. All’imponente facciata si unisce la leggerezza del campanile a vela, ornato con tre pinnacoli. L’impianto interno della chiesa presenta una pianta longitudinale ad unica navata, con cappelle radiali e conserva, dell’impianto più antico (1586), una pregevole Cappella. La navata è scandita da sette altari, di

Leggi tutto...

Chiesa Matrice

Chiesa matrice LatianoLa chiesa matrice, al centro del paese, è dedicata a Santa Maria della Neve e la sua costruzione si fa risalire al 1591. Fu opera di maestri neretini, che ampliarono una già esistente costruzione. La facciata, di recente restaurata, presenta un aspetto squadrato ed è interrotta da cornici scolpite con motivi geometrici e floreali: è scandita in senso orizzontale in tre parti da due cornici aggettanti con motivi geometrici e floreali. Il prospetto, in senso verticale, è scandito in tre parti da coppie di lesene, che culminano con un timpano curvilineo. Al centro si apre il portale d’ingresso, ornato da stucchi con motivi settecenteschi, ed ai lati due nicchie finemente decorate custodiscono le statue in pietra di S. Pietro e S. Paolo (inizi XVII secolo). In asse col portale d’ingresso, un rosone si apre al centro della facciata. I prospetti laterali, poveri nella decorazione, riprendono in parte i motivi della facciata. L’edificio presenta una pianta basilicale ad asse longitudinale, suddivisa in tre navate da colonne di stile ionico con archi a tutto sesto; la cupola, semisferica, è impostata su un tamburo ottagonale. La navata centrale culmina con l’altare maggiore, che custodisce il Crocifisso ligneo del XVII secolo e pregevoli tele: l’Addolorata e

Leggi tutto...