Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti al loro uso

Pro loco Latiano

4j8aa85c
4j8aa85r
4j8aa85t
bar
cucinpr
foto
mist
quadriinperiali
sri

La Terra risorta e le porte del cielo

 

terrsantAutore: Carmelo Conte

Dimensioni: Bronzo, acciaio, pietra, cemento

Materiale: mt 11x8

 

Storia

L’Amministrazione Comunale con sindaco Salvatore D’Ippolito l’8 agosto 1996 commissionò all’artista un’opera scultorea a soggetto libero da collocare nel paese di Latiano senza un’ubicazione precisa. Lo scultore è stato due anni a pensare quale dovesse essere il soggetto e dove ubicare l’opera, così nel 1998 presentò i primi bozzetti e successivamente quello definitivo. L’opera è stata completata e consegnata nell’ottobre 2002 e il 31 ottobre del 2004 è stata inaugurata dall’attuale sindaco Edmondo Caniglia.

 

Significato e descrizione

L’imponente opera scultorea rappresenta la prima stazione della VIA LUCIS (Via della Luce) dove Maria di Magdala, Maria madre di Giacomo e Salomè si recano al sepolcro per portare gli aromi per imbalsamare Gesù, ma giunte sulla soglia trovano un angelo che indica alla Madonna che Gesù è risorto. La statua della Madonna raffigurata con le sue spine, i suoi chiodi e la croce nel petto vuole rappresentare la madre dell’ umanità sofferente. Il sepolcro costituito dal globo terrestre contenente la pietra sepolcrale che emana la luce la quale attraversa meridiane e parallele vuole essere un messaggio di speranza per gli esseri umani insito nella resurrezione di Cristo. L’opera è posta nel piazzale antistante il cimitero quasi a sostituire l’entrata principale perché vuole essere un pensiero per i defunti. L’artista nato a Latiano rivolge il suo messaggio di speranza soprattutto alla popolazione latianese infatti la realizzazione di questa ambiziosa opera costituisce una sorta di sdebitamento verso il suo paese che l’ho ha fatto nascere scultore e da cui trova il significato più intimo dello sviluppo estetico della sua arte. Lo scultore ricerca la sua arte non solo nella sua terra ma anche in Cristo e lo si può notare dal fatto che molte delle sue opere sono rivolte al ‘sacro’.

Sei qui: Home Latiano Monumenti e chiese Monumenti Monumento Terra Risorta

Associazione Pro loco Latiano - piazza Umberto I 57 - c.f. 80008230742 - p.i.01314350743
Tel/fax +39(0)831 721096 - c.c.p 10614725
prolocolatiano@libero.it - prolocolatiano@pec.it